Roccaraso in fiore a Primavera

Cosa fare a Roccaraso in Primavera

Primavera a Roccaraso è sinonimo di natura.
Quella che si risveglia, riprendendo lentamente i suoi colori e le sue forme.
A te non resta che goderti uno spettacolo così meraviglioso, in tanti modi, tutti rispettosi dell’ambiente.

 

Indice:

 

 

Sentieri di montagna

Ti basterà scegliere quello più adatto alle tue capacità, forma fisica o voglia del momento.
I sentieri a Roccaraso sono tanti e di difficoltà variabile.

Sentieri a Roccaraso in primavera

Sono pensati per un approccio graduale all’attività escursionistica o per il piacere di immergersi nella natura.
Puoi anche scegliere di partire da quelli che si trovano proprio accanto La Piazzetta, per immergerti subito in pineta.
Potrai raggiungere diversi punti panoramici.

I sentieri sono:

  • 101Fortunato”: Turistico, 30 minuti;
  • 102La Pineta”: Turistico, 45 minuti;
  • 103Quadrone – Valle Canara”: Turistico, 30 minuti;
  • 104Campetto degli Alpini”: Turistico, 40 minuti;
  • 105Campitelli”: Escursionista Facile, 4 ore;
  • 106 “Dei muli”: Escursionista Facile, 30 minuti;
  • 107 “Roccalta”: Escursionista Facile, 45 minuti.

 

Mappa dei sentieri di Roccaraso

 

Itinerari #toccalabellezza

Gli abbiamo dato un nome, perché sono di nostra invenzione, e li amiamo.
Crediamo sia un ottimo consiglio su cosa fare a Roccaraso in primavera, ma anche nelle altre stagioni.

Sono l’occasione per scoprire il nostro territorio in modo creativo, strutturati per non farvi perdere nemmeno un angolo di bellezza.
Li abbiamo sperimentati e ce ne siamo innamorati subito, tanto da creare una guida che li comprenda tutti: #toccalabellezza.

Vieni a provarli, l’emozione è assicurata.

 

Bellezza a due passi

Questo itinerario ti porterà alla scoperta delle meraviglie che circondano Roccaraso.

Immergiti nell’arte e nella storia, tra i borghi di Pietransieri, Rivisondoli e Pescocostanzo, rilassati e rigenerati nella faggeta secolare del Bosco di Sant’Antonio.

Consigliato tutto l’anno, ma in autunno lo spettacolo del bosco è imperdibile.

 

Bellezza naturale

Il percorso della natura ti porterà a scoprire angoli incontaminati e suggestivi, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo.

Tra i borghi di Barrea e Civitella Alfedena potrai ammirare laghi, orsi e camosci.

Ideale in primavera, estate ed autunno.

 

Bellezza e avventura

Fai questa scelta se vuoi metterti alla prova, con esperienze uniche e adrenaliniche, tra le grotte naturali più alte d’Europa, il castello di Roccascalegna, a picco sulle rocce, il borgo di Palena, con l’imperdibile rafting sul torrente.

Perfetto nelle stagioni più calde.

 

Bellezza d’amore

L’itinerario dell’amore, poi, sarà il sigillo di una vacanza indimenticabile.

Lascerai il cuore tra i romantici borghi di Rocca Pia e Pettorano, e la magia di Sulmona, città dell’amore e dei confetti.

Ti innamorerai del lago a forma di cuore, nel pittoresco borgo di Scanno.

Romantico in ogni stagione. 

 

Bellezza monti e mare

Non puoi concludere la tua vacanza in Abruzzo senza vivere l’emozione di passare dai 2000 metri della montagna al mare limpido e cristallino della costa dei trabocchi, in appena un’ora.

A metà strada ti emozionerai per le cascate naturali più alte d’Italia, a Borrello, dove potrai gustare anche un ottimo tartufo.

Emozionante in tutte le stagioni.

 

Nordic Walking sulle cime innevate

Fuori stagione, dentro l’emozione

Questo è il mood del nordic walking di primavera che, attraverso una sana attività fisica, ti porterà alla scoperta delle cime di Roccaraso ancora innevate, mentre tutt’intorno si stringe la primavera.

Uno sport che ti consente di esplorare luoghi altrimenti difficili da raggiungere, di godere di paesaggi da fiaba e di rifocillarti tra i colori della montagna e i suoi profumi.

 

Passeggiate di primavera

Tra le cose da fare a Roccaraso in Primavera, un’attività da non perdere è quella di immergersi nella natura e scoprirne i dettagli, le sfumature, gli attimi da cogliere al volo. A piedi o a cavallo. 

Potrai risalire i pendii e attraversare boschi, alla ricerca di tracce di animali selvatici, che ti faranno sentire un vero esploratore della montagna di primavera.

Entrare nella faggeta ti riempirà il cuore, quel silenzio purissimo ti accompagnerà a scoprire ciò che la natura custodisce gelosamente.
Pensa agli incontri esaltanti che potrai fare.

Se decidi di muoverti all’alba o al tramonto, i cerbiatti sui prati potresti davvero incontrarli.
Ma l’intera giornata ti regalerà emozioni.

Tra le evoluzioni acrobatiche dello scoiattolo, lo stridio della poiana che riempie il cielo e la scalata del ghiro sul faggio, non avrai tempo per distrarti.

 

Passeggiata nel bosco a Roccaraso incontro scoiattolo

 

Con un pizzico di fortuna, una volpe taglierà il prato che attraversi o magari una lepre balzerà veloce verso un sentiero.
I più curiosi e temerari devono sapere che potrebbero incontrare anche il lupo.
Naturalmente si tratta di spettacoli da gustare a distanza di sicurezza.
E con prudenza si potrà anche sbirciare l’orso che si delizia mangiando rosa canina, di cui è ghiotto.

Spettacoli naturali che, nel massimo rispetto per l’ambiente, potrai ammirare e tenere sempre nel cuore e tra le tue fotografie più belle.

Tutti svaghi che, nei limiti della prudenza, potrai provare anche insieme ai bambini che sicuramente resteranno stupefatti dalla meraviglia che solo la natura sa offrire, in modo così esaltante. 

Incontro sui sentieri nel bosco a Roccaraso

Bontà del bosco: orapi e funghi prataioli

I boschi e i prati di Roccaraso sono ricchi di orapi e funghi prataioli.

La primavera è la stagione perfetta per metterti alla ricerca di queste delizie.
Gli orapi sono degli spinaci selvatici che crescono in alta montagna, a partire da aprile e maggio.
Hanno un sapore dolciastro ed elevate proprietà nutritive.

I funghi prataioli, pur essendo piuttosto comuni, sono deliziosi e si prestano a diversi tipi di consumazione, anche crudi, magari con rucola e grana.
Provare per credere.

Naturalmente gli orapi e i funghi saranno la tua scusa e il tuo premio per il viaggio che farai nella natura più pura.
Ma occhio ai funghi, ricorda che devi conoscerli ed avere il patentino per raccoglierli.

 

Lo spettacolo dei fiori di stagione

Una delle emozioni più grandi che devi provare è quella di vedere ‘in diretta’ il risveglio della natura.

Sui prati di Roccaraso, ancora lievemente bianchi di neve, puoi veder spuntare lo zafferano selvatico, nel suo inconfondibile color glicine.
Ammirare una distesa bianca, punteggiata di fiori, ti assicurò che sarà indimenticabile.

Zafferano selvatico che buca la neve in primavera

Una curiosità: lo zafferano selvatico è noto nella zona anche come bucaneve, non perché lo sia davvero (il bucaneve è bianco, infatti), ma proprio perché nella realtà lo zafferano selvatico ‘buca la neve’ e avvicina la primavera.
Una nota di poesia che aumenta la magia dello spettacolo, che diventa ancora più suggestivo nel momento in cui si incontrano le orchidee selvatiche.

E allora la meraviglia è completa.

Ricorda poi che i fiori di primavera sono tanti altri: crochi, bucaneve, anemone, scilla, ranuncoli.

Ed ancora la ginestra e il maggiociondolo, con i fiori gialli che spiccano in fioritura, il ribes, il corniolo, la rosa canina, il ginepro, il prugnolo, il lampone e la fragolina di bosco.
Il verbasco, l’epilobio, la dafne, le campanule, il ranuncolo, l’anemone, le margherite e macchie di violette.
Il giglio rosso e il giglio martagone, la genziana maggiore e la genzianella, il garofanino e la carlina.

Lo spettacolo floreale può iniziare!

La primavera a Roccaraso è ricchissima di bellezza, vieni a toccarla con noi!

Prenota subito la tua stanza alla Piazzetta!

 

CHIAMACI

 

Tags: